• Blog
  • Cos’è il copywriting?

Cos’è il copywriting?

Condividi I'articolo

Sicuramente ti sarà capitato di sentir parlare di copywriting, ma sai veramente di cosa si tratta?

Probabilmente in qualche occasione avrai fatto finta di capire di cosa si stesse parlando per non fare brutta figura, perchè tanto, alla fine, sembra una parola abbastanza intuitiva, no? Forse c’entra qualcosa la scrittura… . Magari, invece, una vaga idea di cosa sia lo sai, ma non hai mai approfondito molto. O forse sai tutto e quindi sicuramente credi che questo articolo non possa servirti, ma che ne sai, se continui a leggere, potresti scoprire qualcosa di nuovo!

Allora, se ti interessa il copywriting parliamone un po’ insieme!

Definiamo cos’è il copywriting!

Cerchiamo di dare una definizione chiara di questa parola, in modo da capire fin da subito bene di cosa stiamo parlando!

Il termine è formato da due parole inglesi “copy” (il contenuto) e “writing” ( scrittura), che fa riferimento strategia di produzione di contenuti incentrata sul convincere il lettore a intraprendere un’azione specifica.

Il copywriter deve scrivere il “copy” (il contenuto) pensando al suo carattere persuasivo, utilizzando trigger per suscitare interesse nel lettore, in modo da attirare dei potenziali clienti.

Sicuramente, potrai essere portato pensare che questa strategia di scrittura sia relativamente recente. Ti sbagli! Il primo a parlare di copywriting fu Noah Webster, che definì la parola “copy” come “qualcosa di originale nella scrittura e nella stampa”. In pratica, voleva dire, che per promuovere al meglio i prodotti da vendere alla clientela, ma anche su riviste o articoli di giornale, era necessario utilizzare un linguaggio specifico e accattivante. Ovviamente, nel tempo, il concetto si è evoluto ed è diventato molto più specifico, differenziandosi dal classico giornalismo e producendo qualsiasi tipo di testo, non solo body copy.

Con l’ascesa di internet e del marketing digitale, il copywriting ha iniziato a diventare una tecniche più utilizzate per la realizzazione di testi per siti web, ma non solo!

A cosa serve il copywriting?

Ora che abbiamo più meno dato una definizione di questo termine, proviamo a capire a cosa serve il copywriting.

I risultati che intendi raggiungere con la tua attività, sia questa un blog, un e commerce, o più semplicemente un sito web di qualsiasi tipo, saranno sicuramente influenzate dai contenuti che proporrai alle persone. Uno degli aspetti fondamentali da prendere in considerazione, è quindi quello di pubblicare sempre testi ben scritti, accattivanti e con forte capacità di persuasione.

Si potrebbe dire, in pratica, che il copywriting serve a portare un utente a svolgere un’azione, come per esempio comprare qualcosa, finire di leggere il tuo articolo o qualsiasi altro scopo.

Che differenze ci sono tra copywriting e la scrittura in generale?

Abbiamo capito che si sta parlando di testi, ma che differenza c’è tra copywriting e scrittura in generale? Oppure potremo chiederci che differenza c’è tra un testo scritto da un copywriter di professione e un qualsiasi testo che potremo leggere?

Potrebbe essere facile fare confusione tra i due concetti e infatti, sotto certi aspetti sono simili, quello che cambia è l’ obiettivo!

Lo scopo della semplice scrittura, di solito, è informare, educare o intrattenere il pubblico di destinazione. In poche parole, gli utenti sceglieranno di leggere i tuoi testi semplicemente perché hanno trovato interessante quello che avevi da dire, oppure hai guadagnato la loro fiducia. Tuttavia, non hai nessuna garanzia che ciò accada, poiché non hai deciso di impostare il tuo testo in modo che spinga la persona a svolgere una determinata azione. Tu volevi semplicemente diffondere il tuo messaggio.

Il copywriting, invece, è una tecnica di comunicazione che può essere sì informativa, educativa e divertente, ma il quale vero scopo è quello di funzionare da meccanismo persuasivo e promozionale, invitando ad una determinata azione o suscitando una risposta.

Con il copywriting, il tono di voce è concitato e motivazionale e spinge i lettori a fare clic su un collegamento, accettare una prova gratuita, fare una donazione alla tua causa, effettuare un acquisto o programmare una telefonata o una consulenza. Da non trascurare però, c’è anche il lato della fidelizzazione dell’utente.

Ovviamente, attraverso le parole non si vuole solo e semplicemente spingere verso una determinata azione o all’acquisto di un prodotto, ma anche far in modo di coinvolgere la persona e creare con lei una sorta di legame di fiducia e condivisione di valori.

Il rapporto tra il copywriting e il content marketing

Come il copywriting, il content marketing è una vecchia pratica che ha acquisito una nuova veste dopo la divulgazione delle strategie pubblicitarie su Internet. Queste due tecniche sono entrambe fondamentali per coinvolgere ed ottenere dei vantaggi sia in termini di conversione sia nel campo informativo.

Cos’è il content marketing?

Il content marketing è una strategia che prevede la creazione e la diffusione di contenuti di valore per l’utente, il che significa che si cerca di acquisire un pubblico di riferimento ben definito e di offrire, perciò, un servizio mirato.

C’è da dire, inoltre, che se decidi di occuparti di content marketing, oltre ad occuparti di creare dei contenuti ben scritti, forse dovresti avere anche una buona conoscenza della seo, per provare ad avere anche un buon posizionamento del tuo sito sui motori di ricerca.

L’ obiettivo del content marketing è quello di fornire informazioni utili dal punto di vista pratico agli utenti del sito. Inoltre, questa strategia è molto importante per fare di un’azienda un punto di riferimento nel suo mercato, in quanto aumenta la sua autorevolezza e giova all’immagine del marchio, che, di conseguenza, attira nuovi clienti e favorisce il business.

Ovviamente, però, affinché un testo risulti veramente efficace, è in parte necessario che vengano utilizzate anche delle tecniche di copywriting.

Il ruolo del copywriting nel Content Marketing

Potremo dire, in un certo senso, che unendo queste due tecniche si sta cercando di affinare una sorta di “arte di vendita”, o comunque, “un’arte” cercare di proporre qualcosa.

L’idea è quella di estendere l’esperienza del consumatore e di guidare il tuo pubblico, passo dopo passo, attraverso contenuti strategicamente preparati fino alla destinazione finale, che in questo caso è la conversione (l’utente compie un’azione specifica) .

Se il content marketing cerca di coinvolgere e attrarre il pubblico target attraverso contenuti educativi e di qualità, il copywriting farà la differeza, perché la strategia sia efficace, in quanto incoraggia il lettore ad agire!

Il grande segreto, sia per il copywriting che per il content marketing, è capire a fondo chi consumerà il contenuto. Così, sa possibile portare il lettore e il suo universo nella narrazione e risolvere i suoi dubbi nel miglior modo possibile.

Tecniche di copywriting

Scrivere è un’arte, si sa, ma adesso che abbiamo capito che per essere un buon copywriter non basta solo saper scrivere bene, cerchiamo di capire quali sono le tecniche giuste per produrre degli ottimi testi! Impostare il tono giusto, rispondere alle domande, attirare l’attenzione, aggiungere personalità e dare vita ai tuoi contenuti con elementi visivi o dati interattivi sono solo alcune delle tecniche che possono portarti ad ottenere il risultato che desideri.

Vediamo insieme alcuni esempi di tecniche usate dai migliori web copywriter!

L’effetto di posizione seriale

L’effetto di posizione seriale è stato scoperto e studiato dallo psicologo Hermann Ebbinghaus, che ha dedicato la sua vita allo studio della memoria umana. Possiamo spiegare lo studio di Ebbinghaus semplicemente dicendo che una persona, di solito, ricorda le parole dall’inizio e dalla fine di un elenco piuttosto che quelle dal centro.

Ma come sfruttare questo effetto per produrre un’ottima copy? Semplicissimo: dovresti scrivere i punti chiave del tuo discorso di vendita o qualsiasi altra informazione importante all’inizio e alla fine del tuo testo. In questo modo i lettori ricorderanno meglio il tuo messaggio o le caratteristiche del tuo prodotto.

Far sentire importanti gli utenti

Un’altra tecnica che puoi utilizzare per aumentare il coinvolgimento è offrire contenuti originali e accattivanti, che i tuoi lettori non riuscirebbero a trovare altrove.

Falli sentire importanti! Curare le parole che usi e cerca di scrivere come se parlassi avendo una persona davanti. Il tuo copy deve essere piacevole da leggere, ma anche coinvolgente. Tutto ciò che scrivi deve essere presentato come se fosse una notizia esclusiva, che può essere trovata solo sul tuo sito web!

Rifletti! Non piace anche a te quando qualcuno condivide con te un’informazione che non è mai stata detta a nessun altro?

Fatti furbo e fai ricerche, confrontandoti con ciò che scrivono i tuoi concorrenti. Prova a rendere quindi il tuo contenuto migliore di quello di tutti gli altri, potresti persino riuscire a rubare loro un po’ di pubblico! Se pensi, invece, di avere qualcosa di completamente nuovo nuovo di cui scrivere, fai una ricerca per vedere se i tuoi competitor hanno scritto qualcosa di simile e come hanno gestito argomento simili.

Se vuoi un consiglio, in pratica, cerca di rendere il tuo testo un unicorno in un campo di cavalli!

L’effetto bizzarria

Questa tecnica è presa in prestito dalla psicologia. Molti studi hanno dimostrato che le persone tendono a ricordare più facilmente informazioni “bizzarre” o fuori dal comune. Quindi il tuo obbiettivo dovrebbe essere quello di essere fuori dal comune.

Non aver paura di osare con il linguaggio! Cerca di trattare gli argomenti in modo che siano unici e particolari.

Facciamo qualche esempio: se tu stessi cercando delle notizie sui cani, cliccheresti sull’articolo che parla di un cane che ha inseguito abbaiando una macchina, oppure su quello di uno che l’ha guidata?

Sappiamo entrambi la risposta! Quindi cerca fonti e argomenti da trattare curiosi ed anche un po’ eccentrici! Attireranno di più l’attenzione del lettore.

Uso di parole chiave specifiche

Un’altra preziosa tecnica di copywriting è sfruttare le parole chiave!

Le parole persuasive possono avere un impatto più forte rispetto ad altri tipi. Quando si parla faccia a faccia, è più facile esprimere un concetto grazie all’uso delle intonazioni e del linguaggio del corpo. Per iscritto è un po’ più difficile. La scelta migliore sarà utilizzare parole chiave forti per sottolineare le note più importanti nei tuoi contenuti.

L’uso di key word studiate e precise è una tecnica molto usata nella seo copywriting, non solo per migliorare la leggibilità e il coinvolgimento nel testo, ma soprattutto per assicurargli un buon posizionamento sui motori di ricerca. Ovviamente, quando decidi dei scrivere testi per un blog, una pubblicità online, un e commerce o qualsiasi altra cosa ti venga in mente, non vuoi anche che siano letti e visualizzati da più persone possibili? Ma di questo parleremo meglio più avanti!

Formule di copywriting

Sia che tu voglia raccontare una storia accattivante, scrivere un contenuto perfetto o avere titoli stimolanti, puoi utilizzare queste formule per aumentare il coinvolgimento nel tuo copy:

  • 4 U : Urgente, Unico, Utile e Ultra-specifico .
  • 4 C : chiaro, conciso, convincente, credibile .
  • Prima – Dopo – Ponte: “Prima” è la situazione proponi un problema un problema; “Dopo” è la situazione in cui risolvi il problema; Il “ponte” è la via per arrivarci.
  • AIDA: attenzione, interesse, desiderio, azione .
  • Open loop: viene usata di solito nei libri per creare suspense attraverso un cliffhanger. In quel momento trattieni le informazioni per attirare l’attenzione del tuo lettore e fargli leggere l’intero post.

Coinvolgere direttamente il pubblico

I copywriter intelligenti sanno che chiedere ai loro lettori di contribuire è una tecnica di copywriting influente.

Uno dei modi più utilizzati per chiedere al tuo pubblico di mettere anche un po’ del suo, potrebbe essere quella di incentivare la condivisione di foto sui social media. Altri modi potrebbero essere: inviare e-mail ai contatti per rispondere a un sondaggio, porre domande sui blog o utilizzare recensioni reali per scrivere un post sul blog .

In ogni caso, sii audace, potresti trovare altri modi unici per farlo!

Aumentare la credibilità dei contenuti

Va bene scrivere la tua opinione e dare consigli, ma sei credibile? Le persone si fidano di quello che scrivi?

Puoi creare un rapporto di fiducia seguendo alcune linee guida:

  • citare le fonti : noti specialisti del settore di solito offrono credibilità grazie al loro background. Cerca fonti credibili e conosciute, le persone saranno più portate a credere che quello che dici è vero!
  • nominare innovazioni e riconoscimenti : se il contesto richiede questo tipo di riferimenti, usali!
  • offri risultati di sondaggi indipendenti : se hai eseguito una piccola ricerca, utilizza i dati per sostenere le tue argomentazioni. Puoi cercare dati già presenti in altre ricerche, oppure, perché no, potresti iniziare a raccogliere tu i tuoi dati!
  • avere una copertura mediatica : avere una presenza nelle notizie e nelle pubblicazioni di altri siti web, può essere di grande impatto per i tuoi lettori. Se il tuo marchio è degno di nota, otterrai anche autorità nel campo.

Sfruttare trigger emotivi

Sul web puoi trovare molti blogger che offrono ottimi consigli, scrivono contenuti accattivanti e danno suggerimenti interessanti, ma, alla fine, non sanno come connettersi veramente con i loro spettatori a livello emotivo.

Il contenuto di un testo può avere trigger emotivi che andranno ad influenzare la reazione e l’emozione del lettore. Sfruttare i trigger emotivi è una tecnica usata in psicologia, che può anche essere per il copywriting, per lo stesso scopo e rendere più efficace la tua call to action.

Per stimolare le emozioni, dovresti scrivere dei contenuti che facciano provare qualcosa al tuo lettore e che lo aiutino nel suo scopo. Puoi fornire delle informazioni specifiche, ma cerca di non esagerare essendo troppo freddo o formale, altrimenti potresti rischiare di perdere qualche lettore. Potrebbero annoiarsi, non sentirsi coinvolti o comunque decidere di non continuare a leggere il tuo articolo o tornare sul tuo sito web.

Devi sempre ricordare che stai scrivendo per le persone, per creare una connessione con loro ed essere sulla stessa lunghezza d’onda. Ciò significa che potresti, per esempio, condividere esempi personali, essere autentico, porre domande al tuo pubblico e provare a rispondere, per condividere un‘esperienza insieme.

In ogni caso, è stato dimostrato da svariati studi che le emozioni positive verso un marchio hanno un’influenza positiva sulla fedeltà e la fiducia del consumatore.

Rendere i contenuti visivamente interattivi

I contenuti visivi includono infografiche, video, gif, immagini, presentazioni. Le immagini sono una grande risorsa perché sono rimangono a lungo impresse nella nostra memoria.

Il 70% di tutti i nostri recettori sensoriali si trovano nei nostri occhi. Se quello che stiamo guardando ci piace e ci stimola visivamente, saremo molto più propensi a ricordarlo e a voler provare sensazioni simili in futuro.

Scegli perciò con cura tutto ciò che inserisci nei tuoi testi, oltre le parole scritte. Non soffermarti solo sulla “bellezza” di un’immagine. Un contenuto visivo non deve essere solo bello, ma anche funzionale e rendere più chiaro il messaggio che vuoi inviare.

Copywriting e seo

Ora che abbiamo capito un po’ come garantire la qualità del nostro testo, proviamo a capire anche come poterlo rendere di successo avendo un buon posizionamento sui motori di ricerca!

Il copywriting è strettamente correlato alla SEO-On page, se ti interessa sapere cos’è leggi il nostro articolo: https://prismasolution.it/seo-on-page/

Call to action

La CTA è importantissima per il copywriting. Dovrebbe essere messa alla fine del testo e indicare al lettore l’azione successiva che deve intraprendere: come compilare un modulo, scaricare del materiale, leggere altri contenuti, iscriversi a una newsletter o procedere all’ acquisto di qualcosa.

Perciò è molto importante che sia pensata in modo strategico e mirato, al fine di mantenere il visitatore sul tuo blog più a lungo e quindi interagire di più con i tuoi contenuti.

Esperienza utente

Garantire che la user experience sia positiva è forse una delle esigenze maggiori del tuo sito web. Il tuo lettore, altrimenti, potrebbe essere portato a cercare sito o blog che soddisfi i suoi desideri in modo più piacevole.

Per questo è molto importante osservare, ad esempio, la formattazione del testo, la dimensione del carattere scelto e gli aspetti visivi, come le immagini e il design della pagina, al fine di garantire che l’utente possa leggere e comprendere tutto ciò che è presente sulla pagina , indipendentemente dalla piattaforma utilizzata: cellulare, tablet o desktop.

Costruire collegamenti

Facendo link building, renderai i tuoi contenuti ancora più ricchi e completi. Puoi provare a proporre:

  • link interni : trattengono più a lungo il lettore sul blog, facilitando l’accesso ad altri contenuti e ottimizzando le performance del blog con i motori di ricerca.
  • link esterni : sono molto utili per verificare informazioni e ricerche, aumentando così la credibilità dei contenuti che produci e pubblichi.
  • guest post : farai crescere notevolmente la tua autorevolezza sui motori di ricerca, creando collaborazioni con altri blog o siti che trattano temi comuni.

Parole chiave

È analizzando le parole chiave che i motori di ricerca comprendono l’argomento trattato dal tuo post , consentendo al tuo pubblico di trovarti.

Affinché questa strategia funzioni correttamente, idealmente, la parola chiave dovrebbe apparire almeno 3 volte, senza contare il titolo, nelle seguenti posizioni:

  • introduzione;
  • una delle sottovoci, ove possibile;
  • conclusione.

Uno strumento che potrebbe aiutarti nella ricerca delle giuste keyword è google search console. Se non lo conosci e sei interessato a scoprire cos’è, oppure lo conosci, ma vorresti saperne di più. Potresti essere interessato a leggere anche questo articolo : https://prismasolution.it/che-cose-la-search-console/

Chi è un copywriter?

Abbiamo parlato molto di copywriting ed ora dovresti sapere praticamente tutto di cos’è e come poter realizzare dei testi perfetti. Sicuramente, però ti starai facendo una domanda: chi è che si occupa di scrivere testi del genere? La risposta è molto intuitiva: il copywriter! Parliamo meglio di questa figura professionale!

Un copywriter scrive testi , basandosi su precisi obiettivi di marketing . Questa cosa è un po’ diversa dallo scrivere un testo narrativo, un racconto, un romanzo, un articolo di giornale! Per è necessaria una certa preparazione.

Innanzitutto si studia il brand, il modo in cui comunica con gli utenti, il target di riferimento, i temi che tratta più spesso, gli ideali e i suoi obbiettivi principali. Poi si analizza il tipo di canale comunicativo per il quale si dovrà scrivere. Bisogna sempre tener conto che ogni singolo mezzo di comunicazione ha una sua propria grammatica specifica, per cui è richiesto un utilizzo di registri e linguaggi differenti. Alla fine si utilizza la propria creatività, rendendo il testo originale e suscitando così l’interesse del consumatore.

Fondamentale è che il contenuto creativo del messaggio sia realizzato tenendo sempre in considerazione che l’obiettivo principale della tua attività. I testi quindi devono arrivare al fruitore in modo strategico.

A chi potrebbe servire questa figura professionale?

Il copywriting è praticamente al centro di quasi tutte le attività! Quindi chiunque abbia un sito web, o fornisca un qualsiasi tipo di servizio, ha bisogno di un copywriter!

Senza copywriter, non si riuscirebbe a comunicare con i propri potenziali clienti! Non pensiamo solo a degli articoli su un blog o un sito web, ma anche alle descrizioni di un prodotto, un’inserzione pubblicitaria o qualsiasi testo sia rivolto ad un pubblico che debba suscitare delle specifiche risposte! Possiamo dire, quindi, che qualsiasi settore ha bisogno dei copywriter!

Come posso diventare copywriter?

Sicuramente adesso starai pensando che questa è una professione fantastica! E allora ti chiederai: come posso diventare un copywriter?

Purtroppo non si può trovare una risposta univoca a questa domanda. Potresti decidere di seguire una formazione specifica, usufruendo di corsi online, oppure cercare un po’ su intente le nozioni base e poi iniziare la tua avventura facendo semplicemente esperienza sul campo.

Alcune caratteristiche essenziali che però devi sicuramente avere sono: ottime conoscenze della lingua, delle regole grammaticali e sintattiche, un buon vocabolario, qualche conoscenza di marketing e tanta, tanta, tanta creatività e voglia di metterti in gioco!

Ora che sappiamo praticamente tutto del copywriting e tu starai praticamente fremendo per finire di leggere questo articolo e metterti subito a cercare un corso per diventare copywriter, ti darò un’altra informazione che sicuramente ti farà venire ancora più voglia di diventare questo tipo di figura professionale!

Il copywriting è un settore estremamente in crescita! Poiché riuscire a realizzare un testo veramente accattivante e perfetto per il web, è un’abilità di cui le aziende hanno sempre più bisogno per sopravvivere e crescere. Per questo i buoni copywriter sono delle figure professionali ricercatissime e ben pagate.

Quindi? Che ne pensi? Inizierai ad avventurarti nel mondo del copywriting anche tu?

Matteo Di Castro

Esperto di marketing digitale specializzato in ottimizzazione per i motori di ricerca (SEO). Con oltre 8 anni di esperienza nell'industria digitale come Webmaster e Specialist SEO, ha lavorato con numerose piccole e medie imprese per migliorare la loro presenza online, attraverso strategie di visibilità su misura. Appassionato del mondo dell'innovazione e costantemente aggiornato sulle ultime tendenze e tecnologie nel campo del marketing digital

Condividi I'articolo

Lascia un commento

Post popolari:

Esempi di recensioni positive: Idee da copiare e incollare

Come rispondere alle recensioni di Google (con esempi)

Relevant topics:

Rimani aggiornato con importanti novità!

    * Yes, I agree to the terms and privacy policy