Affiliate marketing- Guida: cos’è e come funziona?

Prisma Solution

SEE UPDATES

Affiliate marketing- Guida: cos’è e come funziona?

La nostra era, ormai, è dominata da internet. Perciò, è del tutto ragionevole pensare di voler trovare un modo per lavorare e guadagnare online.

Del resto, lavorare da casa è molto comodo, non pensi? Come tutte le cose, ovviamente ha i suoi vantaggi e i suoi svantaggi, ma non è il momento di parlare di questo ora!

Se sei interessato a conoscere uno dei modi per lavorare online, forse potresti prendere in considerazione l’ affiliate marketing. Ma cos’è?

Vediamolo insieme in questo articolo!

Cos’è l’affiliate marketing?

Di cosa stiamo parlando quando parliamo di affiliate marketing?

Una definizione che potremo dare è che: è un modello di marketing in cui un’azienda compensa gli affiliati per generare traffico o conduce ai prodotti e servizi dell’azienda. Gli affiliati sono incentivati a trovare modi per promuovere l’azienda.

In pratica si promuovono o vendono prodotti di altri aziende in cambio di un compenso. Si tratta di una strategia win-win che coinvolge aziende e affiliati in un rapporto profittevole per entrambi. Infatti, i protagonisti di questo business sono principalmente : il merchant, il publisher e la piattaforma di affiliazione, ma anche i consumatori giocano un ruolo importante.

Ma vediamo meglio chi sono e cosa fanno queste figure.

Il venditore

Il venditore, merchant o advertiser, in pratica un’ azienda, un brand o un imprenditore, che desidera promuovere o vendere i suoi prodotti o servizi sfruttando le potenzialità di un programma di affiliazione, quindi reclutando altri per promuovere e portare avanti il loro business.

I venditori di affiliazione

Il publisher o affiliato, decide di generare incassi promuovendo un prodotto o un servizio che non è suo, ma del merchant, e guadagnando dall’attività attraverso un sistema di commissioni a performance: il marketing di affiliazione è nei sistemi di performance marketing, ovvero metodi che prevedono l’erogazione di specifici compensi al raggiungimento di determinate prestazioni.

Il publisher riceve un pagamento dal merchant quando un consumatore finale acquista uno dei prodotti o dei servizi promossi, oppure compie determinate azioni sempre stabilite a livello contrattuale con l’inserzionista.

Il publisher non dispone quindi del prodotto e non è erogatore di servizi propri, ma si limita a trarre profitto dalla promozione di un’offerta di altri. Non ha magazzino, non si occupa di logistica, spedizioni, assistenza clienti, resi o reclami, attività che restano infatti in capo al merchant.

Quindi, è una figura professionale che potenzialmente può essere ricoperta da chiunque abbia un pc e una rete internet!

I consumatori

Il cliente o consumatore fa girare il sistema di affiliazione. Senza vendita, non ci sono commissioni da distribuire e nessuna rendita da dividere.

L‘affiliato proverà a commercializzare il prodotto su qualunque canale ritenga opportuno, che si tratti di un social network , cartelloni pubblicitari digitali o tramite i motori di ricerca utilizzando il content marketing su un blog . Il consumatore dovrà acquistarlo. Semplice, no?

Le reti di affiliazione

Da non sottovalutare è la rete di affiliazione. Solo alcuni considerano la rete parte dell’equazione del marketing di affiliazione, ma secondo noi è molto importante parlarne perché, in molti casi, una rete funge da intermediario tra l’affiliato e il commerciante.

La rete di affiliazione serve anche da database di molti prodotti, tra i quali l’affiliato può scegliere quale promuovere.

Nel caso della promozione di prodotti di consumo, come strumenti, libri, giocattoli e articoli per la casa, la più grande rete di affiliazione è di gran lunga Amazon.

Il loro programma di affiliazione Amazon Associates ti consente di promuovere qualsiasi articolo venduto sulla loro piattaforma. Chiunque può registrarsi e quindi generare un link di affiliazione personalizzato ai prodotti Amazon. Se qualcuno acquista tramite il tuo link, guadagni una piccola commissione.

Il web ha aumentato l’importanza dell’affiliate marketing. Amazon, come abbiamo detto, ha reso popolare la pratica creando un programma in base al quale siti Web e blogger inseriscono collegamenti alla pagina Amazon per un prodotto recensito o discusso per ricevere commissioni pubblicitarie quando viene effettuato un acquisto. In questo senso, l’affiliate marketing è essenzialmente un programma di marketing a pagamento in cui l’atto di vendita è esternalizzato attraverso una vasta rete.

L’affiliate marketing, però, precede il web, ma nel mondo del marketing digitale, grazie l’analisi e i cookie si è riuscito a renderlo un’industria da miliardi di dollari. Un’azienda che gestisce un programma di affiliate marketing può tenere traccia dei collegamenti che portano i lead e, attraverso l’analisi interna, vedere quanti si convertono in vendita effettiva.

Un commerciante di e-commerce che desidera raggiungere una base più ampia di utenti e acquirenti può assumere un affiliato. Un affiliato potrebbe essere il proprietario di più siti Web o elenchi di email marketing; più siti web o liste di posta elettronica ha un affiliato, più ampia è la sua rete. L’affiliato assunto quindi comunica e promuove i prodotti offerti sulla piattaforma di e-commerce alla propria rete. L’affiliato lo fa eseguendo banner pubblicitari , annunci di testo, pubblicando collegamenti sui propri siti Web o inviando e-mail alla clientela. Le aziende utilizzano annunci pubblicitari sotto forma di articoli, video e immagini per attirare l’attenzione del pubblico su un servizio o prodotto.

L’obiettivo di questo modello è aumentare la vendita di prodotti e creare una soluzione vincente sia per il commerciante che per l’affiliato. Questo sistema è unico e redditizio e sta diventando sempre più popolare.

Tipi di affiliate marketing

Esistono sostanzialmente tre tipi di affiliate marketing, a seconda del percorso che scegli di intraprendere cambierà il tuo modo di vendita, il rapporto con l’ articolo che vendi e le tue strategie.

Ma vediamo meglio!

  • Marketing di affiliazione indipendente: questo è un modello pubblicitario in cui l’affiliato non ha alcun legame con il prodotto o il servizio che sta promuovendo. Non ha abilità o competenze correlate note e non da sul suo utilizzo, né pareri sul prodotto. Questa è la forma meno coinvolta di affiliate marketing. La mancanza di rapporto con il potenziale cliente e il prodotto assolve l’affiliato dal compito di dovere di raccomandare o consigliare.
  • Marketing di affiliazione correlato: come suggerisce il nome, il marketing di affiliazione correlato comporta la promozione di prodotti o servizi da parte di un affiliato con un qualche tipo di relazione con l’offerta. Generalmente, la connessione è tra la nicchia dell’affiliato e il prodotto o servizio. L’affiliato ha abbastanza influenza e competenza per generare traffico e il suo livello di autorità lo rende una fonte attendibile. L’affiliato, tuttavia, non rivendica l’uso del prodotto o del servizio.
  • Marketing di affiliazione coinvolto: questo tipo di marketing stabilisce una connessione più profonda tra l’affiliato e il prodotto o servizio che sta promuovendo. Ha utilizzato o utilizzano attualmente il prodotto ed è fiducioso che le sue esperienze positive possano essere condivise da altri. Le sue esperienze sono la pubblicità e fungono da fonti di informazioni attendibili. C’è da dire, però che fornendo consiglie e raccomandazioni, la reputazione dell’ affiliato potrebbe essere compromessa da eventuali problemi derivanti dall’offerta.

Trovare il miglior programma di affiliate marketing

La ricerca dei programmi di affiliate marketing è un altro dei compiti ardui per chi si dedica all’affiliate marketing: sono numerosissimi, ma non tutti validi e non tutti affidabili, perciò un processo di selezione accurata è d’obbligo. È possibile scovare i programmi di affiliazione esplorando ad esempio direttamente i siti web dei grandi brand: tante aziende oggi hanno una sezione dei loro portali esclusivamente dedicata proprio ai programmi di affiliate marketing.

Esistono però anche molte piattaforme di aggregazione di questi tipi di offerte, che propongono in un unico luogo virtuale tutte le migliori proposte, specificando per ognuna il tipo di programma di affiliate marketing, le percentuali di guadagno e il tipo di performance richiesta dal merchant per rilasciare la commissione.

Devi sempre tenere a mente che non tutti i programmi funzionano allo stesso modo. Un affiliato può guadagnare tramite diversi sistemi, tra cui:

  • CPA (Cost per Action), che permettono di riscattare una commissione ogni volta che un utente compie una determinata azione (acquistare un prodotti, iscriversi a una newsletter, scaricare un’app, etc)
  • CPL (Cost per Lead), che offrono una percentuale ad ogni contatto utile ottenuto
  • CPM (Cost per Mille Impression), che propongono un guadagno al raggiungimento di 1000 impressioni pubblicitarie
  • CPC (Cost per Click) che consentono al publisher di guadagnare una percentuale ogni volta che un utente clicca su un link e, ad esempio, raggiunge il sito del merchant
  • Ci sono anche altre opzioni di guadagno tutto dipende da te e dal venditore. Nel contratto tra inserzionista e affiliato possono essere inserite numerose clausole e specifiche che regolano in ogni dettaglio il rapporto tra le due parti.

Perché dovresti fare affiliate marketing?

Ma iniziare a fare affiliate marketing è una buona idea? Perchè dovresti volerti timentare in questo programma di vendita?

Entrare nel mondo dell’ affiliate marketing può essere considerato una buona idea di lavoro sostanzialmente per due motivazioni principali:

  • Avviare un’impresa può essere rischioso e costoso perché ci sono costi iniziali per prodotti, dipendenti, attrezzature, affitto, ecc. Con l’ affiliate marketing , tutto ciò di cui hai bisogno è un sito web o una buona reputazione sui social network o qualsiasi altra piattaforma tu voglia utilizzare. Se i tuoi programmi di affiliate marketing non hanno successo, oppure la tua presenza sul web passa inosservata, poco male! Ti basterà rivedere il tuo obiettivo principale e in ogni caso, non avrai perso tanti soldi e troppo tempo!
  • Un tipico venditore vende solo i prodotti di un’azienda. Ma tu in qualità di publisher, puoi scegliere promuovere prodotti di molte aziende diverse e guadagnare commissioni da tutte. Sarai tu a stabilire il tuo programma di vendite e a metterti sul mercato! Puoi scegliere in autonomia le tue affiliazioni, stipulare l’ accordo con le aziende e ottenere il tuo guadagno. Tutto dipenderà da te!

Come funziona l’ affiliate marketing ?

Ora che ci stiamo facendo un’idea generale di cos’è l’affiliate marketing e altri concetti principali di questa pratica di vendita, parliamo meglio di come funziona!

In realtà è più semplice di quanto tu possa pensare!

Dopo aver aderito a uno dei programmi di affiliazione, riceverai un link univoco che contiene un ID di tracciamento. Ciò consentirà al commerciante di monitorare se gli indirizzati clienti.

Le persone che fanno clic sul tuo collegamento ricevono anche un piccolo file chiamato cookie, memorizzato sul proprio dispositivo. Questo (di solito) ha una data di scadenza, quindi verrai pagato anche se posticipano l’acquisto per un po’.

Ecco un esempio di come funziona:

  • Qualcuno visita il tuo post sui migliori biscotti per viverne.
  • Fanno clic sul link di affiliazione del tuo sito per uno dei tuoi consigli.
  • Chiudono il browser per andare a portare la loro viverna al parco, o a fare una passeggiata.
  • Tornano sul tuo sito il giorno successivo per controllare nuovamente il prodotto.
  • Acquistano il prodotto consigliato, insieme ad una nuova pettorina, perché ieri per sbaglio hanno rotto quella di prima, perché il loro cucciolo ha litigato con un altro.

Grazie al cookie di affiliazione memorizzato sul dispositivo di questa persona, guadagni una commissione sul prodotto consigliato e sulla pettorina!

Certo, però, non ti garantiamo che se scegli di affiliarti con un programma di commercio di prodotti per viverne avrai molto successo sul mercato. Non siamo molto informati nel settore dei rettili mitologici… ma chi lo sa! Forse tu sì!

Quanti soldi puoi guadagnare con l’affiliate marketing?

Veniamo alla nodo della questione. Ammettiamolo, sicuramente ti interessà conoscere quante opportunità economiche ti offre l’affiliate marketing, prima di buttarti nel suo mondo.

Possiamo dire che i guadagni per l’affiliate marketer variano, da alcuni che guadagnano poche centinaia di euro e altri numeri a sei cifre. Dipende da cosa viene commercializzato, quanta influenza ha il marketer, la portata dell’affiliato e quanto tempo viene investito nel programma di vendite dei prodotti. Spesso, chi trascorre più tempo a commercializzare i prodotti dell’azienda guadagnerà di più. Ma non è detto. Il mercato è sempre volubile!

Forse ti chiederai allora, come si fa a guadagnare con l’affiliate marketing. Sempliccismo!

Gli affiliati di marketing ricevono una commissione per indirizzare i clienti alle aziende in cui effettuano acquisti. Queste commissioni possono variare da meno dell’1% al 20% o più, a seconda del prodotto e del livello del volume di riferimento. Per le campagne online, viene utilizzato un collegamento personalizzato o un codice di riferimento per tenere traccia delle vendite. Si può dire quindi, che è una fonte o un reddito passivo, poiché l’affiliato può continua a guadagnare anche dopo che ha impostato la sua campagna e che quindi, tecnicamente, non ha più niente da fare.

Puoi iniziare il marketing di affiliazione senza soldi?

Forse ora ti starai chiedendo, ma posso entrare nell’affiliate marketing senza un budget iniziale?

Sostanzialmente la risposta è sì.

Ci sono diverse piattaforme gratuite e reti di affiliazione disponibili per pochi soldi o che addirittura non vogliono una commissione iniziare.

Quello in cui ti dovrai impegnare però, sarà creare un grande seguito online attraverso blog, post sui social media e così via.

Come iniziare a fare affiliate marketing

Sicuramente adesso non vedi l’ora di iniziare a guadagnare con l’affiliate marketing, ma quindi, come si fa nel concreto?

Ecco a te una piccola guida per iniziare a fare affiliate marketing!

Scegli la tua nicchia

La tua nicchia è la categoria di cui vuoi parlare e promuovere.

    1. Per distinguersi tra gli innumerevoli altri siti web oggi, il nostro consiglio è di essere specifico e originale.

Vuoi che gli altri si ricordino di te e che vogliano acquistate i tuoi prodotti perchè pensano che siano i migliori
e che potranno trovarne così solo nella tua attività.

Invece di affrontare un’ampia area di interesse come il cibo, scegli qualcosa di un po’ più particolare e ricercato, come il barbecue! Questo ti aiuta a creare un pubblico più mirato e può anche implementare la tua strategia SEO.

Ecco alcune domande che puoi porti per trovare una buona nicchia:

 

  • In cosa sono bravo?
  • Cosa mi piace fare?
  • Cosa mi incuriosisce?
  • In cosa mi dicono gli altri che sono bravo?
  • Cosa potrebbero trovare gli altri di unico nella mia offerta?

 

È facile sottovalutare l’importanza di scegliere qualcosa che ti appassiona. Dovrai creare molti contenuti per avere successo con l’affiliate marketing Se scegli qualcosa che non ti piace, non ti interessa o di cui non sai nulla, troverai difficile andare avanti quando il gioco si farà duro.

Ecco perché, alla fine riesce ad andare avanti solo chi è veramente appassionato nella sua professione! Ricorda che dall’altro lato dello schermo ci sono gli utenti, che sono persone proprio come te. Non dimenticare mai il lato umano della vendita! Potrebbe determinare il successo tra la tua campagna di affiliate marketing e quella di un tuo competitor.

Decidi su quale piattaforma mettere i tuoi contenuti

Puoi fare affiliate marketing su qualsiasi piattaforma. Ciò comprende:

  • Social network
  • E commerce
  • Piattaforme specializzate in affiliate marketing
  • Il tuo sito web
  • Podcast

Il metodo che scegli dipenderà dalle tue preferenze e dalle preferenze della tua nicchia. Ad esempio, le persone che stanno imparando la breakdance preferiranno i video. Quindi, anche se preferisci scrivere, gestire un canale YouTube potrebbe essere un’opzione migliore. Ricordati sempre dei tuoi clienti nelle tue strategie di marketing!

Detto questo, ti consigliamo di creare un sito web e utilizzare l’ottimizzazione per i motori di ricerca (SEO) per posizionare i tuoi contenuti in alto su Google. Questo ti consente di generare costantemente traffico di ricerca passivo, il che significa anche clic costanti sui link di affiliazione.

Trova i programmi di affiliazione a cui aderire

Ci sono tre tipi principali di programma di affiliazione tra cui scegliere:

 

  • Alta remunerazione, basso volume : prodotti di nicchia con meno acquirenti. Ad esempio, HubSpot vende solo alle aziende ma il loro programma di affiliazione paga bene (100% del primo mese e commissione ricorrente mensile del 15%).
  • A basso costo, ad alto volume : prodotti con un appeal di massa, ad esempio i giochi per PS5. Ad esempio, Amazon paga solo fino al 10% di commissione. Ma la cosa buona è che offrono commissioni sull’intero valore dell’acquisto (e non solo sul prodotto che hai consigliato).
  • Ad alto pagamento, ad alto volume — Prodotti costosi con attrattiva di massa, ad esempio carte di credito. Un problema è che questi programmi tendono ad attrarre venditori di affiliazione con profonda esperienza, tasche e disponibilità a tattiche black-hat.

 

A quale programma di affiliazione dovresti iscriverti? Questo dipende dalla tua nicchia e dal tuo livello di competenza.

Se ti rivolgi ai consumatori, scegli il secondo modello: a basso costo, ad alto volume. Se ti rivolgi alle aziende, scegli la prima: alta remunerazione, basso volume.

Tutto dipenderà da te!

Crea ottimi contenuti

Se vuoi che il tuo sito di affiliazione abbia successo, devi creare contenuti di alta qualità in cui i tuoi link di affiliazione si adattino naturalmente. Non limitarti a selezionare ciecamente i prodotti dei best seller di Amazon. Fai il possibile e assicurati che i tuoi contenuti risolvano i problemi dei tuoi lettori.

Ad esempio, se stai facendo recensioni, dovresti effettivamente acquistare il prodotto e testarlo. Usalo per un periodo di tempo e riferisci i tuoi risultati.

Potresti studiare qualche tecnica di copywriting. Se ti interessa sapere cos’è, dai un’occhiata al nostro articolo scritto apposta per te: https://prismasolution.it/cose-il-copywriting/

Un contenuto ben scritto, una pubblicità ben studiata con immagini accattivanti e frasi a effetto, può essere sicuramente una marcia in più per i prodotti che stai promuovendo.

Nel tuo percorso non avrai una guida, nessuno ti dirà se stai facendo bene o male, se non il tuo pubblico! I servizi che promuovi hanno un senso se gli utenti sono interessati a comprarli e a saperne di più. In poche parole il tuo programma di promozione deve attirare l’attenzione e far parlare di sè. Altrimenti finirà nel dimenticatoio di internet.

Indirizza il traffico verso il tuo sito affiliato

Ok, ora che sai cosa promuovere, hai scelto dove e come farlo, il prossimo passo sarà convincere più persone a leggerlo, in modo che facciano clic sui tuoi link di affiliazione.

Ecco tre strategie di traffico da considerare:

  • Traffico a pagamento

Paghi per il traffico verso il tuo sito. Puoi farlo utilizzando gli annunci pay-per-click (PPC).

Il vantaggio del traffico a pagamento è che nel momento in cui inizi a pagare, ottieni traffico.

Tuttavia, ci sono alcuni aspetti negativi.

In primo luogo, la pubblicazione di annunci impatterà su i tuoi profitti. È abbastanza normale che gli inserzionisti perdano soldi prima di farcela… se mai lo fanno. Devi essere realistico su quanto tempo ci vuole per ottimizzare e portare a buon fine una campagna di traffico a pagamento.

In secondo luogo, una volta che smetti di pagare per gli annunci, il tuo traffico si interromperà.

In generale, gli annunci sono un’ottima strategia di traffico se fai parte di un programma di affiliazione ben pagato e riesci a rientrare con i conti.

Ma se sei completamente nuovo nel marketing a pagamento e non hai un budget di marketing (o stai lavorando con programmi a commissioni inferiori come Amazon Associates), allora potrebbe non essere una grande idea.

Prima di prendere una decisione, analizza sempre bene tutti i dati che hai a disposizione e fai un esame di realtà. Non sottovalutare il tuo programma, ma non lo sopravvalutare neanche troppo!

  • SEO

SEO è la pratica di ottimizzazione delle pagine per posizionarsi in alto nei motori di ricerca come Google. Investire in programmi di ottimizzazione SEO, è sempre una buona idea quando si parla di internet!

Finché riesci a posizionarti in alto nei browser per le tue parole chiave target, otterrai traffico coerente e passivo.

In pratica, la SEO riguarda:

 

  • Capire cosa cercano i tuoi clienti target.
  • Creazione di contenuti attorno a questi argomenti.
  • Assicurati che Google capisca chiaramente di cosa tratta la tua pagina.
  • Acquisire o guadagnare link per spingere le tue pagine più in alto.
  • Garantire che Google possa trovare, eseguire la scansione e indicizzare i tuoi contenuti.

 

  • Crea una mailing list

Gli elenchi di posta elettronica ti consentono di comunicare con i tuoi lettori in qualsiasi momento.

Usali per informare i fan sui nuovi contenuti e invitarli a tornare sul tuo sito per saperne di più. Ciò porta a più clic e vendite di affiliazione.

Puoi persino aggiungere link di affiliazione nelle e-mail al tuo pubblico. Ricorda però di non essere troppo insistente, altrimenti potresti risultare inopportuno e le persone perderebbero interesse. Invia il giusto quantitativo di mail, aspettando una quantità sufficiente di tempo tra una e l’altra.

Per creare una mailing list, devi convincere i lettori del tuo sito a registrarsi. Offri quindi qualcosa di esclusivo che si può ottenere solo iscrivendosi alla newsletter! Come degli sconti, articoli speciali o cose così. Una persona sarà più interessata a te e quello che hai da offrire se la fai sentire speciale!

Ottieni clic sui tuoi link di affiliazione

Solo perché hai un contenuto straordinario non significa che le persone faranno clic sui tuoi link di affiliazione.

Ci sono alcune cose che devi considerare. Non dare mai niente per scontato!

  • Posizionamento dei collegamenti

Se tutti i tuoi link di affiliazione si trovano in fondo alla pagina dove le persone scorrono raramente, i clic saranno pochi e rari.

D’altra parte, trasforma ogni altra parola in un collegamento nella tua introduzione e il tuo contenuto sembrerà spam.

Devi bilanciare il posizionamento del link con gli altri fattori di seguito.

  • Contesto

Diciamo che stavi scrivendo un articolo sui migliori coltelli da cucina per meno di $ 50.

La tua introduzione probabilmente non dovrebbe assomigliare a questa:

“Oggi recensisco  i migliori coltelli  da chef ” .

I collegamenti sembrano fuori contesto e spam, è noioso da leggere e anche un po’ presuntuoso.

Questo avrebbe più senso:

“Oggi sto rivedendo tre diversi coltelli da chef che puoi acquistare su Amazon per meno di $ 50. Sono: nome prodotto 1 , nome prodotto 2 e nome prodotto 3 ”

  • Didascalie

L’utilizzo di callout come pulsanti, tabelle e riquadri può aiutare ad attirare l’attenzione dei tuoi lettori e rendere il post più leggibile.

Sii fantasioso e inserisci i tuoi link di affiliazione in maniera creativa e intuitiva, in modo che non sembrino una forzatura, ma siano anche facili da cliccare.

Fai trasformare i clic in vendite

Nel marketing di affiliazione, è necessario che avvengano due conversioni affinché tu possa guadagnare.

La prima conversione è il clic sulla pagina del prodotto .

Hai il controllo al 90% di questa azione. Usa le tattiche di cui sopra per aumentare le tue possibilità di ottenere quel clic.

La seconda conversione è il visitatore che acquista il prodotto.  Nel caso del affiliate marketing, il commerciante controlla il checkout e i suoi tassi di conversione sono fuori dal tuo controllo.

Il trucco è giocare a proprio vantaggio e cercare commercianti con programmi che convertono bene.

Ecco alcuni modi per trovarli:

  • Rendiconti pubblici

Se le persone guadagnano decentemente da un programma di affiliazione, è probabile che il prodotto si converta bene.

Come fai a sapere se le persone stanno facendo soldi?

Guarda i rapporti sulle entrate pubbliche in cui i blogger rivelano pubblicamente quanti soldi stanno guadagnando dalle loro offerte di affiliazione.

Puoi trovare questi report su Google.

Ad esempio, se cerchi “income report amazon affiliate”, vedrai alcuni post di blog che mostrano come i blogger hanno fatto soldi con Amazon Affiliates.

  • Fai domande

Se non ci sono molte informazioni disponibili su un programma di affiliazione a cui vuoi unirti, iscriviti e fai domande.

Ad esempio, potresti voler scoprire quali sono i loro tassi di conversione medi o una cifra approssimativa delle commissioni mensili dei loro maggiori guadagni.

Parlare con chi ci sta già lavorando, con il marketing manager o vedere in prima persona come funziona può aiutarti a capire se vale la pena promuovere il programma di affiliazione.

  • Usa la tua intuizione

A volte, è meglio seguire il proprio istinto!

Se il programma o il prodotto che stai verificando ti sembra “non valido” o se personalmente non consiglieresti mai il prodotto a un amico o a un familiare, non promuoverlo.

La tua reputazione sarà sempre in gioco.

Strumenti di marketing di affiliazione

Gli strumenti sono i tuoi amici nel affiliate marketing. Ti aiutano a svolgere il tuo lavoro più velocemente e più facilmente.

Ecco alcuni degli strumenti di affiliate marketing che ti consigliamo:

  • Rank Math : Plugin di WordPress che assicura che le tue pagine abbiano un SEO on-page ottimale.
  • Google Search Console : trova e correggi errori tecnici sul tuo sito web, invia mappe del sito, visualizza problemi relativi ai dati strutturati, controlla i tuoi Core Web Vitals e altro ancora.
  • Google Analytics: Fornisce dati e analisi cruciali per il tuo sito web affiliato.
  • Affiliati assetati : tieni traccia dei tuoi link di affiliazione, consulta le statistiche per sapere quali link ottengono il maggior numero di clic e impedisci ad altri di copiare facilmente il tuo sito Web e scambiare i link con i propri ID di affiliazione.

Vantaggi e svantaggi del affiliate marketing

L’affiliate marketing può portare ad ottenere grandi ricompense sia all’affiliato che all’ azienda che decide di offrire il servizio.

L’azienda trae vantaggio dalla promozione pubblicitaria a basso costo e dagli sforzi di marketing creativo dei suoi affiliati. Gli affiliati ne traggono vantaggio guadagnando e grazie ad eventuali incentivi aggiuntivi. Il ritorno sull’investimento per l’affiliate marketing è elevato in quanto l’azienda paga solo sul traffico convertito in vendita. Il costo della pubblicità, se presente, è a carico dell’affiliato.

All’inizio, le aziende pagavano in gran parte il costo per clic (traffico) o il costo per impressioni sui banner pubblicitari. Con l’evolversi della tecnologia, l’attenzione si è spostata sulle commissioni sulle vendite effettive o sui lead qualificati. I primi programmi di affiliate marketing erano vulnerabili alle frodi perché i clic potevano essere generati dal software, così come le impressioni.

Ora, la maggior parte dei programmi di affiliazione ha termini e condizioni rigorosi su come generare lead. Esistono anche alcuni metodi vietati, come l’installazione di adware o spyware che reindirizzano tutte le query di ricerca per un prodotto alla pagina di un affiliato. Alcuni programmi di affiliate marketing arrivano al punto di definire come un prodotto o servizio deve essere discusso nel contenuto prima che un link di affiliazione possa essere convalidato.

Quindi un efficace programma di affiliate marketing richiede una certa accortezza. I termini e le condizioni devono essere chiaramente indicati, soprattutto se l’accordo contrattuale paga per il traffico piuttosto che per la vendita.

In un sistema così c’è molto margine per la frode, per esempio: alcuni affiliati senza scrupoli possono fornire link con errori e ottenere una commissione per il reindirizzamento. Possono compilare i moduli di registrazione online con informazioni false o rubate, possono acquistare AdWords con i termini di ricerca in cui l’azienda è già ai primi posti. A volte non c’è limite alle pratiche disoneste che possono essere messe in atto! Anche se i termini e le condizioni sono chiari, un programma di affiliate marketing richiede che qualcuno monitori gli affiliati e applichi le regole.

Ma non bisogna vedere solo il lato negativo delle persone! Spesso la cosa migliore dell’ affiliate marketing è che un’azienda può accedere a persone motivate e creative, per aiutare a vendere i propri prodotti o servizi al mondo.

Ma sostanzialmente, quali sono i pro e i contro di questa attività:

Pro:

  • Accesso a un mercato più ampio
  • Migliore contabilità di contatti qualificati
  • Pubblicità a basso costo

Contro:

  • Attività soggetta a frode
  • Meno controllo creativo
  • Vulnerabile al furto

Esempi di affiliate marketing

Ecco a te alcuni esempi di programmi di affiliazione che secondo noi dovresti conoscere.

Ovviamente, cerca anche tu qualcosa su internet! Se hai intenzione di iniziare a guadagnare con l’affiliate marketing, dovrai impegnarti molto e cercare il programma e le soluzioni che fanno più al caso tuo!

Marketing di affiliazione Amazon

Il programma di affiliate marketing di Amazon, Amazon Associates, è uno dei più grandi programmi di affiliazione al mondo. Un po’ ne abbiamo già parlato, no?

Creatori, editori e blogger si iscrivono per condividere prodotti e servizi Amazon sui loro siti Web o app e, in cambio, ricevono un compenso per le vendite generate dai loro siti.

Amazon stabilisce criteri rigorosi per i tipi di siti web e app che ospitano i suoi annunci. Ad esempio, i siti non devono contenere contenuti replicati da un altro sito o creatore ed essere disponibili al pubblico. I siti web devono essere attivi con contenuti sempre nuovi e adeguati agli standard di Amazon. Non devono contenere contenuti osceni o offensivi, promuovere violenza o atti illegali o contenere qualsiasi contenuto ritenuto dannoso per gli altri.

L’approvazione è subordinata a un esame approfondito da parte del personale di Amazon e al raggiungimento di una quota di vendita qualificata (tre entro 180 giorni dalla domanda). Se una domanda viene respinta, non potrà essere riconsiderata. Una volta approvate, le commissioni vengono guadagnate man mano che i visitatori del sito acquistano prodotti o servizi da Amazon.

Gli affiliati Amazon possono guadagnare fino al 20% in commissioni per ogni transazione effettuata. Le tariffe sono fisse e basate su categorie di prodotti e programmi.

Marketing di affiliazione Etsy

Etsy è una piattaforma ancora troppo poco conosciuta in Italia. In pratica è un mercato online globale per articoli vintage e unici.

Promuove i suoi prodotti attraverso vari canali, inclusi i partner di affiliate marketing. Per candidarsi, bisogna presentare una domanda online sezione del portale del programma di affiliazione. Per qualificarsi come partner di Etsy, i candidati idonei devono avere almeno 18 anni, un sito web attivo e unico, un’identità di vendita in modo da proporre agli utenti prodotti originali

Se approvato, Etsy paga una commissione all’affiliato per le vendite che procura. I tassi di commissione variano e vengono pagati sul prezzo dell’ordine. I venditori Etsy possono essere affiliati, ma non possono guadagnare commissioni sui loro prodotti senza un permesso speciale. Etsy dichiara di avere il diritto di risolvere il contratto in qualsiasi momento, per qualsiasi motivo e di poter trattenere il risarcimento per qualsiasi motivo legittimo.

Cosa ne pensiamo noi dell’affiliate marketing

L’affiliate marketing è sicuramente uno degli argomenti più interessanti sul quale poter discutere. Ti offre tante opportunità di vendita e crescita, ma la cosa migliore è che potrai lavorare comodamente da casa tua.

Il mondo di oggi è in continuo cambiamento e il modo di fare pubblicità, il concetto di azienda, di servizio, di vendita e lavoro, mutano insieme a lui.

L’affiliate marketing può essere una grande opportunità per tutte quelle persone che stanno cercando di reinventarsi, ma non vogliono fare il così detto “passo più lungo della gamba”. Magari per alcuni, l’ acquisizione di un’ azienda, oppure il creare la propria impresa da zero, può essere veramente troppo e non portare ai risultato tanto sperati.

L’affiliate marketing può essere una delle soluzioni!

 

      1. Ricorda, che comunque

    è sempre tutto nelle tue mani

 

  • La vita è tua! Se vuoi entrare a far parte di questo settore,provaci! Imparerai e farai esperienze strada facendo!E tu cosa pensi dell’ affiliate marketing?

Author

FAQ

Come si inizia a fare affiliate marketing?

Iniziare a fare affiliate marketing è semplicissimo! Ti basterà scegliere un prodotto o servizio da promuovere come affiliato, iscriverti a un programma di affiliazione adatto, creare contenuti che promuovano il prodotto o servizio scelto da condividere sui propri canali e poi monitorare le prestazioni dei propri link di affiliazione.

Author

Quanto si può guadagnare con affiliate marketing?

Non si può dare una risposta precisa a questa domanda, perchè il guadagno che puoi ottenere dal programma di affiliazione che scegli di intraprendere sono teoricamente illimitati! Tutto dipenderà da te!

Author

Quali prodotti vendere in affiliazione?

Praticamente potrai vendere quasi tutto! Gli articoli vietati sono pochi ed anche abbastanza intuitivi ( come sostanze stupefacenti, droghe, ecc). Trova la tua nicchia e inizia la tua campagna di affiliazione!

Author

The authors

LEARN MORE ABOUT US
Prisma Solution

Prisma Solution ico

THE BEHIND THE SCENES OF THIS BLOG

This article has been written and researched following a precise methodology.

Our methodology
Index