• Blog
  • La guida definitiva alla SEO di Bing

La guida definitiva alla SEO di Bing

Condividi I'articolo

Prisma Solution è sostenuto da lettori come voi. Iscrivetevi alla nostra newsletters per non perdere nessun contenuto.

Quando si parla di SEO, alla maggior parte degli operatori dei motori di ricerca viene in mente Google.

È logico. Se riuscite a soddisfare il gigante della ricerca, gli altri motori di ricerca vi seguiranno e invieranno traffico al vostro sito web.

Giusto?

La maggior parte dei marketer non considera Bing (il secondo motore di ricerca più utilizzato) un canale redditizio, ma può esserlo se avete ottimizzato il vostro sito per la SEO di Bing.

I vantaggi della SEO per Bing

Dal momento che tutti i marketer puntano su Google, Bing ha una concorrenza minore e una quota di mercato del 6.79% per le ricerche da desktop. Sebbene possa sembrare bassa rispetto all’86.64% di Google, il mercato delle ricerche desktop di Bing è cresciuto del 41,03% dal 2019.

Il traffico su Bing potrebbe anche avere una frequenza di rimbalzo inferiore. Per Matthew Woodward, il suo traffico Bing è di qualità superiore a quello di Google. I visitatori di Bing hanno visualizzato un maggior numero di pagine e hanno cliccato più link di affiliazione.

Inoltre, la maggior parte delle tecniche di ottimizzazione per i motori di ricerca rimangono le stesse di Google (anche se gli algoritmi sono diversi). Ciò che rende Bing unico è che il motore di ricerca è più aperto sui suoi fattori di ranking rispetto a Google, il che significa che potete mangiare la torta di Bing con meno sforzo e raccogliere comunque i frutti.

Ora che siete a conoscenza dei vantaggi della SEO di Bing, iniziamo a fare del vostro meglio sul motore di ricerca.

Come posizionarsi meglio su Bing Search: 6 consigli per la SEO di Bing

Utilizzate questi suggerimenti per la SEO di Bing per assicurarvi che i vostri contenuti siano ottimizzati per il motore di ricerca e per aumentare le vostre possibilità di posizionarvi sulla prima pagina e di ottenere l’ambito posto numero uno.

Creare backlink di qualità al vostro sito web

La SEO di Bing si concentra sulla qualità dei link piuttosto che sulla quantità.

Nella pagina degli strumenti per i webmaster del motore di ricerca si legge: “Spesso anche solo pochi link in entrata di qualità da siti web affidabili sono sufficienti per contribuire ad aumentare le classifiche”. Proprio come per i contenuti, quando si tratta di link, la qualità conta di più”.

Questo ci dice che non bisogna investire tempo ed energie nel tentativo di ottenere il maggior numero possibile di backlink per Bing SEO (come si pensava in precedenza).

Concentratevi invece sull’acquisizione di link da siti di grande autorità di cui Bing si fida e sulla creazione di contenuti unici e coinvolgenti che gli utenti vogliono condividere.

Ci sono due tipi di backlink che Bing predilige:

  1. Link organici da siti web pertinenti e affidabili che portano utenti reali al vostro sito. In particolare, i link .edu, .org e .gov sono molto apprezzati da Bing.
    Bing favorisce i link provenienti da vecchi domini, poiché considera l’età un segno di fiducia.
  2. Come Google, anche Bing vuole che si stia alla larga da link reciproci, link a pagamento, schemi di link, link da siti web violati e simili. In caso contrario, il vostro sito web potrebbe essere cancellato dall’indice del motore di ricerca Bing.

Il modo migliore per capire il vostro profilo di backlink è condurre una verifica dei backlink su Ubersuggest.

Fase 1: accedere al Backlink checker, inserire il proprio dominio e fare clic su Invia.

Fase 2: analizzare il profilo di backlink.

Ci sono molte informazioni preziose qui, ma per il bene di questo esercizio, ci si concentra principalmente sulla sezione backlink. Qui troverete:

Titolo e URL della pagina sorgente: Il titolo che viene visualizzato in una ricerca su Google per l’URL.
Punteggio del dominio: La forza complessiva del sito web, da 1 (bassa) a 100 (alta).
Punteggio della pagina: La forza complessiva dell’URL, da 1 (bassa) a 100 (alta).
Tipo di link: Se il link è testuale o basato su immagini.
Testo di ancoraggio: Il testo cliccabile del collegamento ipertestuale.
Visto per la prima volta: La prima volta che Ubersuggest ha identificato il backlink.
Ultimo visto: L’ultima volta che Ubersuggest ha confermato il backlink.

Se trovate siti web di spam che si collegano al vostro sito, cercate innanzitutto di eliminarli. Se il webmaster del sito web di collegamento non rispetta la vostra richiesta di rimozione del link, dovrete disconoscere il link qui.

Attenzione alla SEO On-Page

Mentre Google ha sviluppato un algoritmo di ricerca piuttosto sofisticato, Bing si basa ancora su alcuni vecchi fattori di ranking.

Ecco gli aspetti specifici della SEO on-page che contano per il posizionamento su Bing.

Domini a corrispondenza esatta

Quando si cerca la parola chiave “migliori coltelli svizzeri” su Google, si ottengono i seguenti risultati. Oltre ai risultati sponsorizzati, è possibile vedere un risultato del Knowledge Graph che occupa un posto considerevole nella parte superiore.

Su Bing, invece, il primo risultato proviene dal dominio “bestpocketknifetoday.com”. Questo segnala la presenza di domini a corrispondenza esatta come fattore chiave di ranking nei motori di ricerca Bing. Su Google, non troverete questo risultato nella top 10.

Non consiglio di acquistare un nuovo dominio esatto solo per posizionarsi nei risultati di Bing e Yahoo. È solo uno dei fattori da tenere a mente.

Utilizzo di parole chiave esatte

Come per il dominio, l’uso di parole chiave esatte nei tag Heading 1 e Heading 2 vi aiuterà a migliorare il posizionamento SEO su Bing. A differenza di Google, Bing si concentra sull’uso esatto delle parole piuttosto che sul contesto e sulla semantica.

Tuttavia, vi consiglio di utilizzare le parole chiave in modo naturale nei vostri contenuti, per quanto possibile.

Le parole chiave devono essere utilizzate in modo naturale anche nei tag alt e nella meta descrizione.

Sebbene Google abbia eliminato le meta-parole chiave e la descrizione come fattore di ranking, un titolo e una meta-descrizione convincenti possono contribuire ad aumentare il CTR e a influenzare indirettamente il posizionamento sul motore di ricerca Bing.

Scrivere contenuti di alta qualità

Bing ama i siti web con contenuti unici e coinvolgenti che rispondono alle domande dei lettori.

Secondo Bing, ecco i tre pilastri dei contenuti di qualità.

In sintesi, Bing vuole che:

  • Indicare chiaramente l’autore del contenuto e la fonte delle informazioni.
  • Che si risponda alla domanda in modo dettagliato e che ci si assicuri che sia d’aiuto agli utenti.
  • Formattare e presentare bene il contenuto, con una chiara distinzione tra annunci e contenuti.

Ecco un esempio di contenuto che non è stato preso in considerazione da Bing.

Il contenuto non riporta un autore. La pagina è piena di annunci che dominano la piega e appaiono persino prima del contenuto principale. Inoltre, gli annunci possono essere facilmente confusi con il contenuto principale.

Oltre a questi tre pilastri, Bing ama la multimedialità e si preoccupa dell'”aspetto estetico o della capacità funzionale di un sito web per gli utenti finali”.

Come forse sapete, a Google piace la semplicità, con testo e HTML. Non è in grado di leggere i contenuti in flash.

Non vi consiglio di fare uno sforzo in più e creare un sito web basato su Flash, solo per Bing.

Potete comunque creare un’esperienza più ricca per i vostri lettori inserendo immagini e video nei vostri contenuti.

Il vostro marchio potrebbe ottenere un aumento nei risultati della ricerca per immagini di Bing aggiungendo immagini pertinenti ed eleganti nei contenuti. Basta aggiungere un testo descrittivo alle immagini per aumentare il traffico di ricerca di immagini verso il vostro sito web.

Un altro consiglio SEO è quello di utilizzare lo schema markup sul vostro sito web.

Google, Yahoo e Microsoft hanno annunciato la loro alleanza per rendere gli elenchi di ricerca più ricchi di dettagli attraverso i dati strutturati. In sostanza, lo schema markup è un modo per aiutare i motori di ricerca a comprendere i vostri contenuti e quindi a fornire risultati di ricerca ricchi di informazioni.

Ho già scritto in dettaglio sullo schema markup e consiglio vivamente di implementarlo sul vostro sito web. Contribuirà ad aumentare il CTR dei risultati di ricerca.

Ecco lo strumento Bing Markup Validator per verificare il markup aggiunto alle pagine.

L’impatto dei social media sulla SEO di Bing

Bing ha dichiarato ufficialmente di utilizzare le condivisioni sociali per capire se una pagina è popolare tra gli utenti. Se i vostri contenuti vengono condivisi ampiamente dagli utenti, inviano segnali positivi a Bing.

A lungo termine, le vostre classifiche organiche potrebbero subire un’impennata grazie alla vostra influenza sociale.

Bing sconsiglia anche le tattiche losche sui social media che consentono di guadagnare troppi follower (falsi) troppo velocemente.

Come regola generale, per i risultati di ricerca di Bing, o di qualsiasi altro motore di ricerca, l’acquisto di follower sui social media non vi aiuterà.

Migliorare la SEO con gli Strumenti per i Webmaster di Bing

Se non l’avete ancora fatto, configurate il vostro sito all’interno degli strumenti per i webmaster. È un’ottima risorsa per trovare le parole chiave per le quali vi classificate, i vostri backlink indicizzati, i link di spam da eliminare e molto altro ancora.

Registrate un account gratuito per gli strumenti per i webmaster di Bing e aggiungete il vostro sito web.

Se lo desiderate, potete inviare una sitemap e iscrivervi per ricevere avvisi sul vostro sito web.

Vi verrà chiesto di verificare il vostro sito web mediante:

  • Inserendo un file XML sul vostro server web.
  • Copiando un meta tag sul vostro sito web.
  • Aggiungendo un record CNAME al vostro DNS.

Una volta verificato, verrà visualizzata una dashboard con importanti dettagli su come Bing vede il vostro sito web.

È possibile eseguire il sito web attraverso una serie di strumenti di diagnostica, come l’analizzatore del sito SEO e gli strumenti di ricerca delle parole chiave. Potete anche chiedere al bot di Bing di non effettuare il crawling del vostro sito web nei momenti di maggior traffico.

Ecco i risultati della verifica della compatibilità con i dispositivi mobili del mio sito web. L’unico problema del mio sito è che le risorse della pagina sono bloccate dalla configurazione di robots.txt.

Per una panoramica più approfondita, consultate questa guida dettagliata sugli strumenti per i webmaster di Bing.

Concentrarsi sull’intento dell’utente e sui contenuti di qualità

Ci sono altri due tasselli che Bing utilizza per completare il puzzle del posizionamento dei contenuti nei risultati di ricerca: Contesto e Pertinenza.

Prima di creare i contenuti, eseguite una ricerca sulle parole chiave e comprendete l’intento della query di ricerca.

Modificate le parole chiave e la SEO della vostra pagina per i contenuti esistenti, solo dove ha senso, poiché il motore di ricerca apprezza le parole chiave nel titolo e nella meta descrizione.

Anche Bing diventa ogni giorno più intelligente nella comprensione delle query. Ecco una ripartizione di come vede la query “machine learning papers by Andrew ng in nips”.

Mantenere gli utenti felici e impegnati è di primaria importanza per tutte le aziende. Quindi, se il vostro sito web spaventa rapidamente i visitatori con contenuti scadenti, invia segnali sbagliati a Bing.

Allo stesso modo, sono importanti anche un buon design, la velocità del sito e una navigazione pulita. Contribuiranno ad aumentare il vostro posizionamento su Bing.

Rivendicare la propria attività su Bing Places

Se una query di ricerca è locale, assicuratevi di avere un annuncio aziendale Binglocal ben ottimizzato utilizzando Bing Places.

Ecco i risultati della ricerca per “Los Angeles haircut”.

Se avete un elenco ottimizzato e ottenete alcune recensioni, otterrete un posto proprio lì.

Anche se non utilizzate Bing, è molto probabile che il motore di ricerca elenchi la vostra attività. Per aumentare il vostro posizionamento nei risultati di ricerca, non dovete fare altro che rivendicare il vostro annuncio, compilare tutti i dettagli, verificare che siate il proprietario e cliccare su pubblica.

Domande frequenti sulla SEO di Bing

Bing è utile per la SEO?

Sì. Bing è il secondo motore di ricerca al mondo. Ottimizzando la SEO di Bing, è possibile aumentare il traffico organico verso il proprio sito web.

Cosa controlla Bing che Google non controlla quando si tratta di SEO?

Bing vuole che si utilizzi una corrispondenza esatta delle parole chiave nel tag title, nelle meta-descrizioni, nel nome del dominio e nei tag H1 e H2. Bing SEO utilizza anche i segnali sociali come fattore di ranking. Più le persone condividono i vostri contenuti su siti come Facebook e Twitter, più il vostro sito si posizionerà in alto nei risultati di ricerca.

Come si ottiene traffico su Bing?

Inviate la vostra sitemap a Bing. Aiuterà il motore di ricerca a scansionare, indicizzare e classificare il vostro sito web.

Come ci si posiziona su Bing?

Concentratevi sulla SEO on-page, sulla corrispondenza esatta delle parole chiave, sull’esperienza dell’utente, sui contenuti di qualità, sull’ottenimento di backlink di qualità da siti web di grande autorità e sull’aumento delle condivisioni sui social media.

Conclusione sulla SEO per Bing

La SEO per Bing non è molto diversa da quella per Google. Sia Bing che Google sostengono contenuti di alta qualità sui loro motori di ricerca. Tuttavia, ci sono alcuni altri aspetti specifici che richiedono maggiore attenzione in Bing. Uno di questi è l’importanza della SEO on-page. In questo articolo ho affrontato anche gli altri.

Ora che ne siete a conoscenza, ottimizziamo il vostro sito per Bing e aumentiamo il traffico organico.

Quali risultati avete riscontrato dopo esservi concentrati sull’ottimizzazione del vostro sito per la SEO di Bing?

Matteo Di Castro

Esperto di marketing digitale specializzato in ottimizzazione per i motori di ricerca (SEO). Con oltre 8 anni di esperienza nell'industria digitale come Webmaster e Specialist SEO, ha lavorato con numerose piccole e medie imprese per migliorare la loro presenza online, attraverso strategie di visibilità su misura. Appassionato del mondo dell'innovazione e costantemente aggiornato sulle ultime tendenze e tecnologie nel campo del marketing digital

Condividi I'articolo

Lascia un commento

Post popolari:

Esempi di recensioni positive: Idee da copiare e incollare

4 metodi semplici per rimuovere la filigrana di TikTok

Relevant topics:

Rimani aggiornato con importanti novità!

    * Yes, I agree to the terms and privacy policy